Sul canale You Tube di Bunker Film "Rap present Tony", primo video ufficiale di Antonio Grande

Un'originale conferenza stampa, che vede protagonista un Sindaco "sui generis", accompagnato da due ragazze sexy, che risponde alle domande dei cronisti al ritmo di rap. Il tutto in una location particolare, come quella della sala

Sul canale You Tube di Bunker Film "Rap present Tony", primo video ufficiale di Antonio Grande

tony polo
tony polo
tony polo
Un'originale conferenza stampa, che vede protagonista un Sindaco "sui generis", accompagnato da due ragazze sexy, che risponde alle domande dei cronisti al ritmo di rap. Il tutto in una location particolare, come quella della sala consiliare dell'ex Comune di Nicastro, diventata per alcune ore una scoppiettante discoteca, dove tutti ballano lasciandosi trasportare da questo originale primo cittadino "rapper". Salvo poi, scoprire alla fine, che è tutto un sogno, il sogno stravagante di un usciere comunale addormentatosi per qualche ora all'ingresso del municipio.

E' il primo video ufficiale del giovane rapper lametino Antonio Grande, meglio conosciuto come "Tony Polo", uscito sul canale YouTube di BunkerFilm.
Una "rap presentazione nei confronti del mondo": così la chiama lo stesso Tony, da diversi anni sulla scena underground italiana, diventato a tutti gli effetti il maggior rappresentante del rap locale da quando, nel 1998, ha mosso i primi passi nella musica, con un crescendo di successi e di partecipazioni a festival regionali.

Il videoclip, diretto dal regista Mario Vitale, vede tra gli attori: Erminia Gullo - Mary Di Matteo (Assistenti Presidente); Pino Torcasio e JVas (Bodyguard); Marco Grande (Autista); Michelangelo Mercuri - Achille Iera - Valentino De Vito - Cenipeppe Rejoke - Zaccazò - TenziDre - TooRullo - Micolita Costa - Paolo Gallo - Riccardo Grande - Samuele Benanti - Mattia Benanti - Stefano Schipani - Emmanuel Giudice (Giornalisti).

Il beat è prodotto da "Ffiume" anche lui calabrese e fresco di diverse uscite di successo. Un video che farà di sicuro divertire e che, attraverso la Rete, riuscirà a diffondere un'immagine fresca ed energetica dei giovani di Lamezia: giovani "rapper" e sicuramente non "choosy".

Salvatore D'Elia


Cultura & Spettacolo