Nina Moric a Lamezia: "la mia carriera segnata da 2 grandi calabresi: Versace e Anton Giulio Grande"

"La mia carriera è stata segnata da due grandi calabresi, entrambi stelle della moda: Gianni Versace e Anton Giulio Grande". Non poteva esprimere meglio il suo tributo alla Calabria, Nina Moric che questo pomeriggio, insieme allo stilista

Nina Moric a Lamezia: "la mia carriera segnata da 2 grandi calabresi: Versace e Anton Giulio Grande"


"La mia carriera è stata segnata da due grandi calabresi, entrambi stelle della moda: Gianni Versace e Anton Giulio Grande". Non poteva esprimere meglio il suo tributo alla Calabria, Nina Moric che questo pomeriggio, insieme allo stilista lametino Anton Giulio Grande, ha presentato alla stampa la sua prima linea di abbigliamento in veste da stilista: un nuovo brand creativo che si avvale della collaborazione dello stilista "di casa nostra" conosciuto a livello internazionale per aver vestito le donne più belle dello spettacolo, dando ad ognuna di loro quella "femminilità" che – a detta di Nina Moric – "solo Anton Giulio riesce a dare".

Una conferenza stampa affollata di giornalisti, molti dei quali anche di testate nazionali, che Ugo Floro ha introdotto presentando l'artista lametino come "uno stilista capace come pochi di vestire la femminilità delle donne": una creatività innata, un gusto raffinato che riesce a coniugare eleganza, sensualità e semplicità, senza mai cedere al volgare.
Qualità riconosciute ad Anton Giulio dalla giornalista Grazia Pitorri, per la quale "Anton Giulio è un artista che non ha età, una persona speciale, non uno dei tanti stilisti da intervistare". La Pitorri ha parlato della Calabria come "una terra che merita di essere conosciuta e della quale vanno fatte risaltare positività che spesso vengono oscurate".
Anton Giulio Grande e Gianni Versace: le due stelle della moda, entrambi calabresi, che hanno segnato la vita e la carriera di Nina Moric. "Con Gianni Versace" – ha raccontato la modella croata – "ci siamo conosciuti a Milano, all'inizio della mia carriera; attraverso di lui ho conosciuto Anton Giulio Grande, un artista che per me è dello stesso livello di Versace". E' per questo – ha aggiunto la Moric – "che ho scelto i suoi vestiti per la mia prima apparizione televisiva su Rai 1".
Un sodalizio che dura da 15 anni, durante i quali – ha spiegato Anton Giulio Grande – "siamo cresciuti insieme, segnandoci a vicenda: se i miei vestiti sono così belli, è anche grazie a Nina"
La nuova linea, nata dalla collaborazione umana e artistica tra Grande e la Moric, vuole vestire una donna dinamica ed elegante una donna che – ha detto lo stilista – "vuole essere cool 24h su 24". Una donna decisa, che sa quello che vuole nella vita, senza rinunciare alla femminilità e all'eleganza.


Una fashion line che sarà in parte "made in Calabria", come ha spiegato lo stilista: "alcuni dei capi verranno realizzati nei miei laboratori calabresi, mentre per la produzione industriale ci affideremo ad industrie piemontesi e venete". Una linea che vuole proporre prodotti adatti ad ogni status sociale e che "sarà contraddistinta dal comune denominatore della femminilità, la donna che vuole essere femminile".
Parole di apprezzamento per Anton Giulio Grande dalla presidente della Provincia Wanda Ferro che ha riconosciuto allo stilista "la grande professionalità e l'umiltà di un artista capace di ritornare nella sua terra dopo i grandi successi ottenuti a livello nazionale e internazionale"; parole a cui si è unito l'assessore provinciale Roberto Costanzo, che ha definito Anton Giulio Grande "uno degli ambasciatori della Calabria nel mondo" e la moglie del Presidente della Regione, Barbara Scopelliti, per la quale lo stilista lametino ha il dono "di far sentire le donne delle principesse".
Anche l'imprenditore Pippo Callipo ha sottolineato "la professionalità legata all'umanità" che ha sempre contraddistinto Anton Giulio Grande: una stella destinata a "brillare sempre di più"nel panorama internazionale della moda.

Salvatore D'Elia

Cultura & Spettacolo